BOSCHI VERTICALI - Alessandro Nardone

Vai ai contenuti

Menu principale:


 < BOSCHI VERTICALI > 
 
 
"Così, "boschi verticali" e "manichini", eccellenti nel loro segno pittorico, dicono che tante manifestazione del vivere possono essere ridotte alla essenzialità propria di un burattino meccanico. E dicono anche che il perdersi dischioso nel bosco viene premiato dalla conoscenza di quella visita nel mistero e dal rito di sacralità che celebra il bosco slanciandosi in alto. Perchè il bosco, come la conoscenza, ogni volta che ci si entra, li si violano e contemporaneamente li si rispettano. "
Fausto Russo

 
Torna ai contenuti | Torna al menu